Tecnologie Zeiss

Lenti ZEISS Officelens

Le soluzioni ZEISS per le attività prossimali



Le ZEISS Officelens sono la risposta adeguata per le persone che svolgono attività prossimali, tipiche dei lavori da ufficio.

Tecnologie Zeiss - tutto ciò che c'è da sapere

La premessa

Le lenti da vista tradizionali, sia le monofocali quanto le progressive, non sono completamente ottimizzate per i portatori che trascorrono molte ore davanti a dispositivi digitali (computer desktop o laptop) o che necessitano di cambiare velocemente la distanza di messa a fuoco fra un testo da leggere, un computer o, ad esempio, un eventuale interlocutore che sta dall’altra parte della propria scrivania.

Sebbene, in linea teorica, una buona lente progressiva possa certamente favorire o facilitare tali attività, coloro che passano davvero molto tempo in questi ‘contesti’ potrebbero trovare beneficio dalle ZEISS Officelens (lenti da ufficio).

Lavoro in ufficio: lente non idonea, posture sbagliate

La diretta conseguenza dell’utilizzo di una lente non completamente idonea per le attività da ufficio sono, oltre ad una riduzione generale della propria performance, livello di attenzione e produttività, una postura scorretta.

Nello schema si osserva la differenza di postura per la visione al computer tra l’utilizzo di una lente monofocale (ad esempio solo da lettura), una lente progressiva (in cui l’intermedio dedicato al monitor ci richiede un innaturale sollevamento della testa) ed una ZEISS Officelens.

Lenti monofocali, lenti da ufficio e lenti progressive: quali differenze e quale scegliere?

Cerchiamo ora di fare un po’ di chiarezza, in quanto queste tre tipologie di lenti offrono risultati differenti al portatore e (soprattutto le lenti da ufficio e le progressive) possono essere facilmente confuse fra loro.

Innanzitutto delimitiamo un perimetro: stiamo parlando di portatori presumibilmente sopra i 40 anni (ovvero presbiti) che iniziano ad avere difficoltà di messa a fuoco per vicino.

La prima lente a cui spesso ci si appoggia per risolvere tale problema è la lente monofocale: il classico occhiale da lettura.

Sebbene tale lente sia soddisfacente per l’attività di lettura di un libro (giornale, documento cartaceo, smartphone o tablet), può mostrare i suoi limiti se entra in gioco la visione di un computer.

Le distanze di utilizzo sono sensibilmente differenti: la lettura è svolta mediamente a 35-40 cm, la visione del computer è a circa 60-70 cm.

Se invece lo stesso portatore già utilizzasse anche un occhiale per distanza, la scelta più logica sarebbe quella di andare verso una lente progressiva, in modo da eliminare il classico cambio di occhiali lontano-vicino ed ottenere contemporaneamente un buon risultato sulla media distanza (computer).

Ma se il portatore non avesse necessità anche di un occhiale per distanza, la lente più idonea da scegliere sarebbe la lente da ufficio ZEISS Officelens.

Lenti ZEISS Officelens: i vantaggi per il portatore

  • Un portatore di lenti progressive potrebbe notare come l’area di visione dedicata all’intermedio (computer) non sia facilmente individuabile e comunque molto spesso al computer si troverebbe con una postura errata: il classico mento in avanti per andare a ‘cercare’ una zona di lente più in bassa.
  • Un portatore di lenti monofocali (da lettura) si troverebbe spesso a ripiegarsi in avanti, cercando istintivamente di accorciare la distanza fra sé ed il suo computer in quanto il fuoco ideale del proprio occhiale da lettura è progettato per una distanza più ravvicinata. Non accorciando tale distanza, si avrebbe una visione offuscata del monitor.
In generale la lente da ufficio consente al portatore di sentirsi ‘più libero’ nelle proprie posture e movimenti, dando sempre la giusta messa a fuoco alle diverse distanze di lavoro che spesso si assumono in ufficio.
  • Estrema nitidezza per vicino e intermedio con ampie zone di visione.
  • Visione rilassata e naturale per tutte le attività che necessitano di una visione ottimale da vicino ed intermedio.
  • Confortevole e corretta postura della testa e del corpo.
  • Personalizzata sulla specifica distanza di visione da vicino e intermedio.

4 diversi profili

Le ZEISS Officelens possono essere profilate secondo le proprie necessità e distanze di visione:
  • Tipo Book:

    Questa lente offre una visione nitida dalla distanza di lettura fino ad una massima distanza intermedia di 100 cm. (ideale per coloro che debbono gestire lettura e monitor)
  • Tipo Near:

    Questa lente offre una visione nitida dalla distanza di lettura fino ad una massima distanza intermedia di 200 cm. (ideale per coloro che debbono gestire lettura, monitor e rapporti con il pubblico oltre la propria scrivania)
  • Tipo Room:

    Questa lente offre una visione nitida dalla distanza di lettura fino ad una massima distanza intermedia di 400 cm. (ideale per coloro che debbono gestire lettura, monitor, rapporti con il pubblico oltre la propria scrivania e necessitano di alzarsi spesso dalla propria postazione di lavoro)
  • Tipo Individual:

    Il design di questa lente offre una visione nitida dalla distanza di lettura fino ad una distanza intermedia individuale da 100 cm a 400 cm che può essere personalizzata.

Conclusioni

Le lenti ZEISS Officelens sono ideate per tutte quelle attività prossimali svolte all’interno di ambienti chiusi.

I diversi profili debbono essere scelti in funzione delle attività principali svolte.

Ecco un piccolo schema riassuntivo:


  • Le lenti DuraVision® BlueProtect di ZEISS oggi vengono già realizzate con il nuovo trattamento UVProtect

Ti potrebbe interessare:

LUCE BLU

Leggi di più!

TRATTAMENTI DURAVISION

Leggi di più!

PROGRESSIVE INDIVIDUAL

Leggi di più!

LENTI PROGRESSIVE

Leggi di più!