Tecnologie Zeiss

Lenti medicali

Trattamenti a speciale protezione oculare ZEISS




In presenza di patologie retiniche come degenerazione maculare senile (DMS), maculopatia, retinite pigmentosa (RP), retinopatia diabetica e glaucoma, le lenti medicali sono lo strumento più efficace per la protezione oculare.

Tecnologie Zeiss - tutto ciò che c'è da sapere

La premessa

Ai pazienti ipovedenti (o comunque affetti dalle patologie retiniche sopracitate) viene spesso indicata una particolare cura nella protezione dei propri occhi.
Così come per qualunque persona, a maggior ragione per tali pazienti è necessario costruire una barriera fra i propri occhi ed i raggi UV.
Conseguentemente i pazienti con malattie retiniche utilizzano occhiali da sole o lenti fotocromatiche per le uscite in esterno.
Tali soluzioni non sono certamente da disdegnare, eppure il fattore di taglio della luce per queste persone dovrebbe essere più ‘selettivo’.
Tutti gli studi indicano che in presenza di patologie retiniche oltre al taglio UV sarebbe opportuno eliminare anche una parte dello spettro visibile a bassa lunghezza d’onda (violetto, blu, ciano). I fotorecettori sensibili in questa zona dello spettro vengono deliberatamente ‘sottoesposti’. Il risultato è un maggior protezione e soprattutto maggior contrasto che può essere molto prezioso nei pazienti ipovedenti.

Le lenti medicali

Mentre i normali filtri da sole tagliano la luce sotto 400nm (per bloccare i raggi UV) lasciando passare tutto lo spettro del visibile, le lenti medicalidevono aumentare la ‘zona di taglio’ spingendosi anche oltre il blu.

Le lenti medicali a speciale protezione oculare ZEISS offrono tagli a 540, 560 e 580nm. (ZEISS F540, F560, F580).

Il caratteristico colore giallo-arancio delle lenti medicali consente di assorbire la parte dello spettro a cui i coni sono sensibili e pertanto offrono loro una idonea protezione. Inoltre riducono l’abbagliamento e favoriscono un adattamento più veloce alle varie condizioni di luce.

Una variante delle lenti medicali ‘esteticamente’ più accettabile

Nonostante le lenti medicali sopracitate siano largamente utilizzate dai pazienti, rimane il fatto che il loro colore acceso possa risultare per alcuni pazienti troppo intenso ed esteticamente non accettabile. Inoltre, la necessità di una minor alterazione dei colori può diventare importante. Considerando il fatto che le lenti medicali vengono indossate principalmente all’esterno, ZEISS ne ha creato una variante che presenta tonalità più simili alle comuni lenti da sole, mantenendo inalterate le caratteristiche proprie delle lenti medicali.
Nascono così le lenti medicali ZEISS con trattamenti a speciale protezione oculare F60, F80 e F90.

Obiettivi

  • Massimo effetto protettivo per i bastoncelli grazie all'indebolimento della componente spettrale blu.
  • Assorbimento della luce contro l'abbagliamento.
  • Aumento dell'acuità visiva e del contrasto.
  • Riduzione dei tempi di adattamento alle diverse condizioni luminose.
  • Aumento generale del comfort

Campi di applicazione

  • Degenerazione maculare legata all’età (DMS)
  • Retinite pigmentosa (RP)
  • Retinopatia diabetica
  • Glaucoma
  • Cataratta

Il monocromatismo dei coni blu

Nei soggetti con monocromatismo dei coni blu è possibile ottenere un notevole miglioramento del contrasto e dell’acuità visiva crepuscolare con i trattamenti ZEISS F451 e F452, anch’essi disponibili su tutta la gamma lenti ZEISS indice 1.5

Fenomeni convulsivi legati a fotosensibilità

Il trattamento a speciale protezione oculare ZEISS (F133) ha lo scopo di ridurre e, se possibile, bloccare la comparsa di fenomeni convulsivi tipici dei soggetti affetti da fotosensibilità.

Ovviamente non si sta parlando di un semplice e generico fastidio alla luce, bensì alla fotosensibilità tipica di alcuni pazienti affetti da epilessia, che se stimolati con in particolari condizioni di luce intermittente e/o intesa potrebbero incrementare le proprie crisi epilettiche.

Il trattamento ZEISS F133 rappresenta ad oggi la soluzione più efficace accreditata e documentata nel controllo della fotosensibilità in tali pazienti, offrendo un approccio più efficace della semplice lente scura da sole.


  • Tutti i trattamenti a speciale protezione oculare ZEISS possono essere abbinati alle lenti oftalmiche graduate ZEISS.

    Attenzione: le lenti medicali non sono idonee alla guida


Conclusioni

Molto spesso (in passato) all’utente finale veniva chiesto se avrebbe utilizzato gli occhiali davanti ad un computer. In caso di risposta affermativa fino ad oggi veniva suggerito il classico ‘trattamento antiriflesso’.

Ad oggi questa indicazione, seppur vera, risulta incompleta proprio perché il semplice trattamento antiriflesso non è pienamente soddisfacente per gli stili di vita attuali della maggior parte delle persone.

Ti potrebbe interessare:

PROTEZIONE OCCHI

Leggi di più!

LUCE BLU

Leggi di più!

TRATTAMENTI DURAVISION

Leggi di più!

LENTI DA SOLE

Leggi di più!

IPOVISIONE

Leggi di più!

LENTI MEDICALI IPOVISIONE

Leggi di più!